Strategie di link building che funzionano

Se gestisci un blog o un sito Web, sai già quanto può essere frustrante provare a posizionarsi su Google. Per questo motivo è importante conoscere le migliori strategie di link building e applicarle nel modo corretto.

Ci sono centinaia di fattori da considerare, tecniche SEO da padroneggiare, per non parlare della creazione di contenuti eccellenti.

In mezzo a tutto questo caos di Google, una cosa è certa: i backlinks sono essenziali per posizionarsi in alto nelle pagine di risultati di Google.

Un ottimo articolo di Brian Dean riporta un dato importante: il primo risultato su Google, ha una media di 3,8 volte più backlinks rispetto alle posizioni dalla 2° alla 10°.

Il successo del tuo blog dipende da un profilo backlink naturale e sano.

Cosa significa tutto ciò?

In poche parole, è necessario iniziare a implementare strategie di creazione di collegamenti per guadagnare quei preziosi backlinks che tanto “spingono sui motori di ricerca”.

Vediamo nello specifico cosa è la link building e le strategie che funzionano ancora oggi e che puoi replicare anche tu sul tuo sito web.

Che cos’è il link building?

In generale, esistono due tipi di collegamenti che riguardano il tuo sito Web: collegamenti in entrata e collegamenti in uscita.

I collegamenti in entrata sono link che indirizzano il traffico da un sito Web a un altro sito Web. Conosciuti anche come backlinks, questi link sono molto importanti.

Perché?

Perché se il tuo sito fornisce contenuti di qualità, è più probabile che altri siti affidabili e di qualità si colleghino al tuo sito.

In altre parole, i collegamenti in entrata rappresentano un notevole segnale per i motori di ricerca, relativo alla reputazione del tuo sito.

Il secondo tipo di collegamento sono i link interni.

Hai mai incluso un link in un post sul blog a un articolo correlato sullo stesso sito?

Ecco, in questo caso hai utilizzato un link interno. Se li userai in modo corretto, potrai segnalare a Google quali pagine del tuo sito sono le più importanti.

Quindi, cosa c’entra tutto ciò con la strategia di link building?

Google utilizza i link per determinare il posizionamento della tua pagina. Di conseguenza, è importante capire il valore della link building.

Quando parliamo di link building, ci riferiamo sempre sui link in entrata. Una definizione viene fornita da Moz.com, ed è questa:

“La creazione di links è il processo di acquisizione di collegamenti ipertestuali da altri siti Web al proprio.”

Sembra semplice no?

Purtroppo, la costruzione di link è notoriamente difficile da padroneggiare.

Dovrà essere calcolata, controllata, naturale ed efficace. Per questo motivo, in questo articolo, ti spieghiamo alcune delle più efficaci strategie di link building che funzionano ancora nel 2020.

Perché è necessario fare link building?

Perché questa azione influisce sul posizionamento del tuo sito, sul tuo brand e sulla tua visibilità online.

Il posizionamento su una pagina dei risultati di Google comporta un numero sbalorditivo di fattori di posizionamento. È qui che arrivano i links. Google utilizza i link come un indicatore importante del valore del tuo sito web.

La missione di Google è fornire agli utenti le migliori informazioni disponibili per rispondere alla loro query di ricerca (domande che necessitano risposte immediate, esaustive e comprensibili).

Non commettere errori, Google è estremamente preciso e con l’intelligenza artificiale si sta evolvendo sempre più.

Se stai pensando di truffare o manipolare il motore di ricerca con link a pagamento o commenti spam, o peggio ancora acquistando link a go go come se non ci fosse un domani, fermati subito!

La link building non è per tutti. Devi affidarti a professionisti in grado di valutare caso per caso cosa serve per il tuo business online.

Ad ogni modo quelle di cui sopra sono strategie note come Seo Black Hat o Gray Hot ed attualmente non sono raccomandate se vuoi evitare un’azione manuale di Google o una penalità algoritmica.

Ecco perché è così importante comprendere le strategie di backlink reali e diversificare la tua strategia di creazione di links.

Link Building e l’algoritmo di Google


La regola di massima è: “più link ottieni da pagine pertinenti, più prezioso diventa il tuo sito“.

Oltre ad essere pertinente per la tua nicchia, Google esamina anche la qualità della pagina che rimanda a te.

Idealmente, si desidera sempre ottenere backlink da siti pertinenti al tuo e di alta qualità. Tuttavia, la pertinenza dovrebbe sempre avere la massima priorità.

Facciamo un esempio pratico.

Supponiamo che tu gestisca un blog dedicato all’arredamento casa. Ottenere un link da un sito come Microsoft, potrebbe sembrare un’ottima mossa perché parliamo di un sito molto popolare, giusto?

Sbagliato.

Se da un lato ricevi un link da un sito molto autorevole, tuttavia non viene rispettata la pertinenza.

Ricevere link anche da siti più piccoli ma a tema con il tuo, suggerirà meglio a Google come interpretare le informazioni presenti sul tuo sito.

Un fattore che devi sempre aver presente è la qualità perchè ripaga sempre!

Nel motore di ricerca la qualità di un determinato sito viene definita autorità di dominio. Più autorità ha un sito e più è rilevante per la tua nicchia, migliore è la tua ricerca.

L’altro fattore che entra in gioco con l’algoritmo di Google è il numero di backlinks acquisiti da siti di valore.

Google tiene conto di quanti link hai e osserva il periodo di tempo in cui li hai acquisiti.

Per questo motivo l’attività di link building deve sempre essere fatta da agenzie seo professionali. Se dovessi acquisire un numero elevato di links, potresti avere infatti l’effetto opposto ed ottenere gravi ripercussioni sul tuo sito.

Sostanzialmente, per piacere di più a Google, hai bisogno di link da siti affidabili e pertinenti, e per guadagnare questi links, dovrai creare contenuti di alto livello.

Una volta compreso il concetto e l’importanza della link building, passiamo ad alcune strategie che puoi mettere in pratica da subito sul tuo sito web.

  • 1. Haro
  • 2. Sbraccio manuale
  • 3. strategia di broken links (link non funzionanti o rotti)
  • 4. Raccolta di esperti

Strategie di link building

Strategia Broken Links

strategia broken link - link rotti - professioneseo
Broken Link building

Questa tecnica si chiama Broken link, perché ha l’obiettivo di ottenere backlink da fonti che contengono link non più funzionanti.

Ti sarà già capitato di cliccare su un link di un articolo che stavi leggendo per poi scoprire che quel link non funziona più, giusto?

Bene, questa strategia se fatta bene, ti permetterà di acquisire un link in modo semplice.

Ti mostro come come funziona:

  • Trova un collegamento in un articolo pertinente che non funziona più.
  • Crea un post relativo al link non funzionante.
  • Contatta il proprietario del sito Web, e lo informi che il loro link non funziona più
  • Offri il tuo link in sostituzione.

Sembra facile no?

Tuttavia, spesso capita che il titolare del sito che stai contattando, non ti risponda, sopratutto se il sito è molto popolare. Altra cosa da tenere a mente e che questa tecnica richiede tempo.

Sebbene questa strategia funzioni ancora adesso, è possibile migliorarla, utilizzando dei tools appositi che facciano il lavoro sporco per noi: trovare i link rotti!

Uno di questi tool è Ahrefs, che offre una fantastica funzione di broken link e che consente di trovare tutti i link non funzionanti che puntano ad un determinato sito.

Strategie di link building che funzionano
broken link checker Ahrefs

Ahrefs ha anche un plugin che puoi usare per scansionare singole pagine quando navighi online.

Ti basterà creare un elenco di diversi siti web autorevoli all’interno della tua nicchia e scansionarli singolarmente con l’apposita funzione di Ahrefs che trovi in Site Explorer>Pagine>Migliori pagine per link> e poi filtra per 404 non trovato

Adesso avrai un elenco completo di link rotti provenienti dal sito analizzato. Con queste informazioni, potrai contattare i proprietari dei siti e scrivergli una mail per informarli.

Ecco uno dei template che abbiamo utilizzato in passato e che potresti utilizzare anche tu.

Ciao [nome],

Oggi mentre navigavo su internet, mi sono trovato davanti al tuo articolo [inserisci il titolo dell’articolo],

Lo trovo un articolo pieno di spunti interessanti, sopratutto [Qualcosa che ti piace dell’articolo].

Mi sono anche accorto che all’interno del testo hai dei link non funzionanti:

  • [Link interrotto 1]
  • [Link interrotto 2]

Inoltre, ho appena pubblicato dei contenuti che potrebbero interessarti e che puoi linkare anche dall’interno del tuo articolo [titolo dell’articolo].

Potrebbe essere un buona alternativa per sostituire il tuo attuale link che non funziona [inserisci il link non funzionante].

Saluti,
[Il tuo nome]

P.s. per qualsiasi informazione aggiuntiva, non esitare a contattarci.

Questa strategie è molto potente ed efficace, puoi approfondirla in questa pagina di Backlinko.

Raccolta consigli degli esperti Roundup

strategie-link-building-2020-roundup-esperti-settore-seo
Roudups – strategia di link building


Un’attività importante è anche quella di coltivare il proprio brand, facendo networking, ovvero farsi conoscere anche da siti web e blog autorevoli.

Un ottimo modo per fare networking e creare contenuti di valore per il tuo sito è creare un articolo specifico che raccolga le informazioni dei migliori esperti nel settore.

Questa strategia è importante per creare connessioni, va curata e gestita bene, e per funzionare richiede del tempo.

Potresti trovare degli esperti utilizzando servizi appositi come HARO oppure cercarli singolarmente in posti come Linkedin o Twitter.

Un modo per rendere più efficace questa tecnica di acquisizione link è quella di incentivare la condivisione del tuo post direttamente dagli esperti intervistati.

Questo aumenterà la loro popolarità e potrebbe farti arrivare qualche backlinks in modo gratuito.

Niente male no?

Una variante di questa strategia è quella di raccogliere gli articoli più pertinenti che sono stati già pubblicati e creare un articolo che mostri tutta la raccolta.

Una volta creato il post, contatta tutti gli esperti facendo sapere loro che hai raccolto tutte le risorse nel tuo post in modo tale che possano condividerlo e perché no, anche linkarlo.

Consigli Pratici sulla link building

  • I backlink vanno creati nel tempo. Se costruisci centinaia di backlink in breve tempo, l’unica cosa che otterrai è quella di far percepire il tuo sito web a Google come Spam. Questo ti danneggerà inevitabilmente.
  • Scrivi sempre contenuti di valore, lunghi, esaustivi. Le guide ed i tutorial sono un buon contenuto che può ricevere backlinks. Si, ci vuole tempo e fatica, ma ti faranno aumentare l’autorevolezza del sito.
  • Usa le infografiche, sopratutto utili e che possano incentivare la condivisione. Spesso si viene linkati. Usa Canva per avere dei template predefiniti.
  • Non comprare link spam, non farai altro che darti da solo il colpo di grazia. L’attività di link building è estremamente importante, non puoi giocarci a tuoi piacimento perché rischi seriamente di venire penalizzato dal motore di ricerca.

Risorse consigliate sulla broken link

Guida ai Broken link di Ahrefs

Ottenere Backlink con la guida di Semrush

Broken link building di Searchengineland

Strategie di link Building per Principianti

Chiedi ai tuoi amici, colleghi e conoscenti di linkare il tuo sito

Puoi chiedere ai tuoi conoscenti, collaboratori, partner e chiunque abbia un sito web di inserire un backlink verso il tuo sito web. Fallo soltanto se ritieni che abbiano una risorsa pertinente al tuo business. Un link da un sito che nopn arla di tutt’altro non ha molto valore!

Chiedi un backlink con una mail

Non aver paura di chiedere un link. Potresti semplicemente inviare una mail ai tuoi contatti o a qualche sito web e chiedere di linkare il tuo sito.

Commenta i blog di settore

Questo tipo di link non ha molto impatto ma ti aiuterà a farti notare dal blogger che potrebbe nel tempo linkare naturalmente uno dei tuoi articoli di valore.

Iscrivi il tuo blog nelle Blog Directories

Registra il tuo blog nelle principali directory di settore

Profilo Link

i link profilo non hanno molta valenza, tuttavia sono sempre una “strategia di link building”. Quando ti iscrivi ai forum di settore, hai la possibilità di inserire un link in firma, fai in modo di linkare sempre in modo naturale e su forum pertinenti al tuo settore.

Siti di domande e risposte

Alcuni siti come Quora possono offrire dei backlink nofollow, che potrebbero portarti traffico utile. Puoi inserire un link al tuo sito web come fonte per la risposta che fornirai ad eventuali domande.

Usa Scoop

Scoop è un modo perfetto per ottenere link nofollow ma allo stesso tempo inviare traffico utile al tuo sito web. Su questo sito sono gli utenti che curano i contenuti che vogliono condividere. Ti consigliamo di dare un’occhiata.

Slide

Usa Slideshar per creare ottime presentazioni e d ottenere un link nofollow.